Seleziona una pagina

La Repubblica intervista De Magistris 

Dopo che La Repubblica intervista De MAgistris, Romeo risponde e precisa.

Ai primi di marzo 2019, alle affermazioni del sindaco De Magistris che replicava ad un’intervista dell’avv. Alfredo Romeo apparsa su La Repubblica, affermando “Romeo, non è mica un benefattore”, Romeo Gestioni sottolineava a sua volta che le criticità del comune di Napoli sono facilmente riscontrabili nei quotidiani disservizi che vanno dalla non manutenzione delle strade e dei trasporti, al disastro del verde pubblico e dei parchi.

In particolare, nella risposta di Romeo Gestioni si sottolinea che le problematiche che investono la città di Napoli nascono da uno stato di dissesto economico mascherato attraverso la postazione in bilancio di rilevanti crediti inesigibili.

Ancor più sorpresa veniva dalle affermazioni non veritiere sulla gestione del patrimonio immobiliare comunale.

Comune incapace, il disastro dopo la gestione Romeo

Infatti, Romeo Gestioni ha gestito il patrimonio immobiliare del comune di Napoli dagli inizi degli anni ‘90 con l’impegno e la serietà che hanno sempre contraddistinto l’attività dell’azienda.

È stata proprio la Romeo Gestioni, che nel 2012, concludendo secondo contratto la sua gestione, ha lasciato al comune una rendita di circa 40 milioni di euro annui di canoni, e che in soli 8 mesi del 2012 ha completato un piano di dismissioni da 108 milioni, postati in bilancio dalla Giunta, e ha presentato un altro piano di dismissioni da attuare in quattro anni del valore di 400 milioni, piano a cui nessuno ha voluto dare seguito.

Infatti, dopo la Romeo Gestioni c’è stata una gestione fallimentare che ha fatto perdere milioni di euro, è tempo che i cittadini napoletani sappiano questa ed altre verità, ma soprattutto che si assuma la consapevolezza della gravità della situazione e si inizi ad operare con i giusti interventi, per scongiurare il dissesto di una delle più belle città Italiane.