Seleziona una pagina

Il Riformista in edicola a Ottobre.

11 Settembre 2019 

Il Riformista in edicola dal 15 ottobre ma non è escluso che si possa anticipare l’uscita giorno 8 ma in ogni caso sarà di martedì anche perché l’uscita della testata non è prevista, al momento, nei giorni di domenica e lunedì.

Il direttore Piero Sansonetti sta definendo lo staff dei collaboratori, circa 6 redattori più la collaborazione con note firme del giornalismo. Anche l’edizione on line avrà una propria redazione e un suo team con all’attivo 4/5 giornalisti.
Una leggera variazione dei tempi rispetto a quanto annunciato a luglio dove si prevedeva l’uscita on line per giorno 20 dello stesso mese e l’edizione cartacea per settembre,

Oggi è confermato che il debutto de il Riformista avverrà a metà ottobre sia in edizione on line che cartacea, con una tiratura di 15.000 copie distribuite in tutti i capoluoghi di provincia ad esclusione, ma solo momentaneamente, delle isole.
Si noterà un restyling alla grafica ma il mantenimento dei colori e forse anche dell’omino, scompare invece l’aggettivo nuovo, anche il formato Berlinese resterà invariato. Previste inizialmente dalle 12 alle 16 pagine.

Il Riformista nato da un’idea di Claudio Velardi il 23 ottobre 2002 ed è stato diretto da noti giornalisti quali: Antonio Polito, Stefano Cingolani, Paolo Franchi, Stefano Cappellini, Emanuele Macaluso e Piero Sansonetti direttore in carica dal luglio 2019 con il passaggio della proprietà della testata all’avv. Alfredo Romeo, fondatore e patron dell’omonimo gruppo operante nel settore immobiliare e dei servizi alla P.A.

Chi conosce il direttore Sansonetti, uomo colto, di sinistra, garantista e pronto a dare battaglie sui temi a lui cari come la carcerazione preventiva, la riforma carceraria, chi lo ha letto quando dirigeva Il Dubbio, sa che Il Riformista si occuperà certamente di politica, di giustizia ma anche di cultura.

Poche le notizie della giornata saranno riportate nella prima parte del giornale mentre la seconda metà sarà dedicata agli approfondimenti, potendo così dare maggiormente spazio ai temi trattati. Come riporta AffariItaliani, Sansonetti sembra aver dato ai suoi tre parole d’ordine: riformismo, garantismo e libertarismo e dato il complesso e inusuale contesto politico del momento, con il Riformista in edicola in ottobre, sicuramente ne leggeremo delle belle.